Archivi categoria: Pesce

Parmigiana di melanzane con pesce spada

Oggi ho voluto provare una variante della tradizionale parmigiana di melanzane. Alla posto del ripieno solito di mozzarella e mortadella ho usato un carpaccio di pesce spada vi assicuro che il risultato è ottimo. P. S. Oggi non scrivo la ricetta ve la racconto con dei video.

Ingredienti per quattro persone: Quattro melanzane medie tagliate a fette e fritte , 200 g di carpaccio di pesce spada fresco, foglie di menta, capperi, pepe quattro stagioni, sale, olio evo, passata di pomodoro.

Preparazione:

Il piatto è pronto. Buon appetito

Calamaro ripieno con frisella leccese

Il calamaro ripieno è davvero un secondo delizioso e facile da fare (in tutto ci vorranno una cinquantina di minuti)! Ci sono tante versioni: basta cambiare un ingrediente per aver un piatto sempre unico e gustosissimo! Io voluto proporvelo usando per il ripieno la tipica frisella lecceseFriselle, invece del pan grattato…il risultato è fantastico.

Ingredienti: un calamaro medio-grande, uno spicchio d’aglio, un mazzetto di prezzemolo, una/due friselle leccesi, due filetti di alici salate, un cucchiaio di capperi salentini, un bicchiere di vino bianco, olio d’oliva salentino, sale e pepe q.b.

Preparazione: pulite il calamaro, facendo attenzione a conservare intatta la sacca12074919_10207600503360085_1023324336589067724_n;

tritate i tentacoli e le alette dei calamari12112115_10207600502600066_4270987711014305233_n;

rosolateli in due cucchiai di olio con le alici e uno spicchio di aglio per circa 5 minuti, aggiungente mezzo bicchiere di vino bianco e fate cuocere finche non sarà evaporato12106939_10207600503160080_2748259160973962798_n;

bagnate le friselle 12109010_10207600502920074_9045381941801465600_n, quando si saranno ammorbidite, scolatele bene e aggiungete il calamaro sminuzzato, il prezzemolo tritato, i capperi, un po’ d’olio, sale e pepe q.b. e amalgamate il tutto, fino ad ottenere una pappina  consistente12115856_10207600504840122_6803374442067820643_n.

Aiutandovi con un cucchiaino, o una sac à poche, incominciate a riempire la sacca del calamaro.

Richiudete i calamaro con lo stuzzicadenti e disponetelo in una teglia da forno aggiungendo un bel giro d’olio, un po’ d’acqua, mezzo bicchiere di vino bianco e un po di sale 11218920_10207600504280108_2937938449623121010_n.

Mettete in forno a 200°C per circa 20 minuti. A metà cottura, bagnate il calamaro con il liquido del tegame. Sfornate il calamaro, bagnatelo con il fondo di cottura e lasciatelo raffreddare un po’ .

Disponete il calamaro su un piatto e tagliatelo a fette di circa 1-2 cm12115859_10207600504120104_654923823777987874_n;

impiattate disponendo le fette in senso orizzontale e il piatto è pronto 12088367_10207600504200106_1603722916333105321_n.

Buon appetito!

Seppie con patate

Le seppie con patate sono un piatto facilissimo da fare, ma di una bontà straordinaria…

Ingredienti per 4 persone: 4 seppie medie (circa 1 kg) pulite, prezzemolo tritato, mezza cipolla, un peperoncino, 300 ml di salsa di pomodoro, mezzo bicchiere di vino, un bicchiere d’acqua, sale quanto basta.

Preparazione: in una pentola d’acciaio, mettere l’olio, sminuzzare la cipolla, aggiungere il prezzemolo tritato, il peperoncino (intero o in polvere secondo i gusti) e fare soffriggere il tutto per qualche minuto a fuoco lento; aggiungere la seppia tagliata a pezzi e mezzo bicchiere di vino bianco; quando il vino sarà evaporato, aggiungere la salsa di pomodoro (potete usare anche una decina di pomodorini rossi freschi), mezzo bicchiere d’acqua e un po’ di sale; fare cuocere per circa 10 minuti e aggiungere le patate che avrete tagliato a pezzi, continuando la cottura per altri 25 minuti (finche le patate non saranno cotte), avendo cura di girare il tutto, di tanto in tanto.

Il piatto è pronto…potete spolverare con del prezzemolo tritato e accompagnare con dei crostoni di pane casereccio.

1455097_10206090130921718_6037370119117975970_n

Fusilli al ragù di gallinelle e lucerne

Oggi vi propongo un primo piatto a base di pesce, a mio giudizio, eccezionale: i fusilli con ragù di gallinelle8b9510afdab2687aa1d652995d33d76f475fac6e e lucerne o pesce pretecucina_pesce-prete1. Entrambe i tipi di pesce sono l’ideale per fare delle ottime zuppe. La preparazione di questo piatto non è semplicissima, ma con un po’ di pazienza si può fare! Vi assicuro che non ve ne pentirete. Mi raccomando: il pesce deve essere freschissimo. Continua a leggere Fusilli al ragù di gallinelle e lucerne

Baccalà con pomodorini gialli

Il baccalà con i pomodorini gialli è una delizia. Elemento essenziale di questa ricetta sono i pomodorini gialli, in provincia di Lecce conosciuti meglio come “pummitori de pendula” (sono quei pomodori che in estate si attorcigliano intorno ad una corda, a formare una corona, e appendendoli in luogo fresco si conservano per l’inverno. In mancanza di questi pomodori, si posso utilizzare i pomodorini freschi, o la passata di pomodoro, ma il sapore cambia un po’. Con il sughetto del baccalà si possono condire i tubetti di pasta. Provate e non ve ne pentirete!

Ingredienti per 4 persone: 800 gr di baccalà tagliato a pezzi (io uso i filetti di baccalà sotto sale, che provvedo a mettere a bagno due giorni prima della cottura, cambiando l’acqua un paio di volte al giorno), prezzemolo tritato, mezza cipolla, un peperoncino, 10-15 pomodorini gialli, mezzo bicchiere di vino, un bicchiere d’acqua.

Preparazione: in una pentola d’acciaio (meglio se in terracotta), mettere l’olio, sminuzzare la cipolla, aggiungere il prezzemolo tritato, il peperoncino (intero o in polvere secondo i gusti), i pomodori gialli pelati (vi consiglio di farlo sotto l’acqua calda) e privati dei semi, il vino, l’acqua; fare cuocere il tutto per circa 15 minuti a fuoco lento, avendo cura di girare di tanto in tanto; aggiungere i pezzi di baccalà e far cuocere per altri 30-40 minuti (mi raccomando state attenti che il sughetto non si asciughi troppo, eventualmente aggiungere un po’ d’acqua).

Il baccalà con i pomodorini gialli è pronto

baccalà

Buon appetito e se avete dubbi scrivetemi!

 

Seppie al sugo

Le seppie al sugo sono un piatto facilissimo da fare, ma di una bontà straordinaria…

Ingredienti per 4 persone: 4 seppie medie (circa 1 kg) pulite, prezzemolo tritato, mezza cipolla, un peperoncino, 300 ml di salsa di pomodoro, mezzo bicchiere di vino, un bicchiere d’acqua, sale quanto basta.

Preparazione: in una pentola d’acciaio, mettere l’olio, sminuzzare la cipolla, aggiungere il prezzemolo tritato, il peperoncino (intero o in polvere secondo i gusti), la seppia tagliata a pezzi, la salsa di pomodoro (potete usare anche una decina di pomodorini rossi freschi), il vino, l’acqua e un po’ di sale; fare cuocere per circa un ora e mezza a fuoco lento, avendo cura di girare il tutto, di tanto in tanto.

Il piatto è pronto…potete spolverare con del prezzemolo tritato fresco.

1374361_10203196923593343_1085436433_n

 

Buon appetito e se avete dubbi scrivetemi!

Purpu cu le patate alla pignata – Polpo con patate

Lu purpu cu le patate cotto nella pignata è un piatto della tradizione dei pescatori salentini, da usare come secondo o come piatto unico…la “pignata” non è altro che un contenitore di terracotta dove si cucina il polpo! 🙂

Ingredienti: 1 kg di polpo pulito fresco, sedano, carote, cipolle, patate, pomodorini gialli, peperoncino, mezzo bicchiere divino, olio d’oliva.
Continua a leggere Purpu cu le patate alla pignata – Polpo con patate

Orata al forno con pomodorini

Il miglior modo per cucinare il pesce è farlo nella maniera più semplice.

Ingredienti per 5/6 personeun’orata di circa 700/800 gr, 15 pomodorini rossi, un bicchiere di vino bianco, un bicchiere d’acqua, olive nere, capperi, origano, cipolla, prezemolo, sale.

Preparazione: in una teglia anteaderente (in mancanza usare la cartaforno) adagiare l’orata, precedentemente pulita (senza squame) e lavata; aggiungere i pomodorini rossi tagliati a metà, le olive nere denocciolate, un po’ di capperi (non tanti), un po’ d’origano, un po’ di cipolla tritata finemente, prezemolo, sale quanto basta, un bicchiere di vino bianco, un bicchiere d’acqua; far cuocere per circa mezz’ora in forno a 250 gradi. Servire condendola con il sughetto di cottura. Accompagnarla con una fresca insalata.