La politica che fa sognare, prospettando un futuro che dovrebbe essere già presente

La politica che fa sognare, prospettando un futuro che dovrebbe essere già presente… é proprio ciò che sta succedendo nel mio Salento…

… infatti ciò che la politica attuale è capace di proporre per il futuro, non è altro che proposte vecchie di oltre 10 anni…

… Strada statale 275, metropolitana di superficie, Frecciarossa che arriva a Lecce, piano coste, distretti per il turismo, riconversione a gas della centrale a carbone di Cerano… tutti progetti che sarebbero dovuti essere già realtà…

…e guarda il caso  tali progetti di modernizzazione del territorio vengono riesumati da chi in modo diretto o indiretto ha occupato la scena politica salentina da più di vent’anni…

…mi verrebbe da dire: ma dove siete stati fin’ora? perché fate finta di essere gli ideatori di progetti che si sarebbero dovuti già realizzare?

…faccio un esempio: il progetto della cosiddetta metropolitana di superficie, altro non è che un progetto che ha almeno 11 anni (da quello che io ricordo)… si parlò di metropolitana di superficie nel 2004 allorché divenne presidente della provincia di Lecce Giovanni Pellegrino … allora si leggeva sulla Gazzetta del Mezzogiorno: “Una moderna metropolitana di superficie con nuove carrozze, collegamenti capillari in tutto il Salento e stanzioncine tirate a nuovo per la gioia di turisti e pendolari. Il tutto attraverso una rete ferroviaria completamente ammodernata in cui i vecchi e pericolosi passaggi a livello saranno solo un lontano ricordo. 
Da qui a qualche anno potrebbe essere questo il nuovo scenario delle Ferrovie del Sud Est, una rete di trasporti rinnovata ed efficiente in grado di ribaltare in favore del treno la cultura dominante della «gomma». La scommessa parte questa mattina, nel teatro Politeama Greco, dove il presidente della Provincia Giovanni Pellegrino firmerà assieme al governatore di Puglia Nichi Vendola ed all’amministratore delegato delle Sud Est, Luigi Fiorillo, il protocollo d’intesa per la realizzazione dell’ambizioso progetto“…

…di anni ne son passati non qualche, ma ben 11 e quel progetto che oggi dovrebbe essere una realtà per il nostro territorio, non è altro che un progetto di cui vantarsi per un prossimo (non si sa quanto) futuro…

…analogo discorso può valere per la SS 275 o per il Frecciarossa, per la centrale di Cerano, per il piano coste… progetti vecchi di una politica vecchia che non è stata in grado di realizzarli e che ora li spaccia per le nuove frontiere del futuro…

…ora sia chiaro, benvenga tutto ciò che può portare questa terra al passo con il resto d’Italia, lo si faccia, e lo si faccia in fretta, perché siamo già molto in ritardo…

…questa è una Terra che ha enormi potenzialità, ma che ha bisogno di essere lasciata libera…ha bisogno di volare sulle ali dell’entusiasmo, della inventività e della creatività… non ha bisogno dei lacci e laccioli di chi ha controllato i processi di rinnovamento e intende farlo nel prossimo futuro, facendo passare per futuro ciò che dovrebbe essere presente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...