Direzione provinciale PD: parla Ernesto Abaterusso

…Potrei parlare per mezz’ora dei problemi che riguardano il mezzogiorno…oggi questa possibilità c’è se, solo, qualcuno invece di trastullarsi con problemi che hanno poca attinenza con le nostre realtà, si dedica a quello che bisogna fare… e cioè governare il mezzogiorno in maniera diversa… in pratica noi dobbiamo far si che ci sia più sud nell’azione di governo… e che ci sia più lecce… i dati della camera di commercio dicono la nostra provincia è stata trascurata i fondi comunitari che sono arrivati sono solo il 10% e noi siamo in 25% della popolazione…

Sono queste parole di Ernesto Abaterusso, nel suo intervento di ieri alla Direzione Provinciale del PD, che mi hanno colpito in particolar modo… con il suo perfetto stile da lord inglese le ha mandate a dire a chi ieri non c’era e, in questi anni, ha governato da Bari, lo sviluppo economico della Puglia e della provincia di Lecce… ho trovato affascinante il termine “trastullarsi” riferito all’azione di chi ha posto attenzione a problemi che, a suo dire, hanno poca attinenza con la nostra realtà.

Qualcuno oggi si sarebbe aspettato che mi concentrassi sulla relazione del Segretario Provinciale, cercando spunti di critica, ma non ci ho trovato nulla di interessante… le solite cose trite e ritrite!

Ho trovato interessanti, invece, le parole di distensione che il neo consigliere regionale ha rivolto, ovviamente senza alcun riferimento in particolare, a chi a fatto si che la provincia di Lecce fosse trascurata nel trasferimento dei fondi comunitari e strutturali e li ha utilizzati male. Davvero, parole riconciliative, dette non per criticare in maniera distruttiva, ma per criticare in maniera costruttive e programmatica.

Altrettanto interessante ho trovato il forte turbamento che ha mostrato nel constatare, l’impossibilità per la Segreteria Provinciale di poter far qualcosa per far si che il PD possa avere un rappresentante in più in Consiglio regionale… da fuori classe l’apertura a chi poteva dare consigli e suggerimenti in tal senso.

Infine, non meno importante, considero l’invito rivolto a tutti di mettere al bando i personalismi e gli individualismi, alimentando il confronto, e il suggerimento,  al Segretario provinciale, ad un anno e mezzo dalla sua elezione,  e al gruppo dirigente ad andare nei circoli e parlare con essi e non con i Segretari, perché spesso non li rappresentano… Avete capito bene, nel partito della riconnessione, i segretari spesso non sono connessi con i circoli.

Scusatemi se oggi non sono stato polemico come al mio solito… Spero che il Segretario Piconese mi perdonerà se l’ho trascurato un po’… prometto di rifarmi presto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...