Archivio mensile:maggio 2015

…ed ora che Civati è uscito dal PD che dovrei fare? Lo dovrei seguire?

…ed ora che Civati è uscito dal PD che dovrei fare? Lo dovrei seguire? questa mattina mi sono svegliato con questo interrogativo. E’ dal 2012 che lo seguo, l’ho conosciuto in giro per le Feste Democratiche in Emilia Romagna, ne ho apprezzato il suo modo di fare e il suo modo di porsi, ma soprattutto ne ho apprezzato le sue idee di partito e il suo modo di intendere la Politica… mi appassionai alle sue idee, perché mi sembravano costruttive e non formulate per raccogliere consensi… in quel periodo uscivo dalla brevissima esperienza di Rifare l’Italia, durata giusto il tempo di capire che i cosiddetti Giovani Turchi, di giovane avevano ben poco e che il loro movimento era nato giusto per andare a collocare qualcuno di loro su qualche scranno in Parlamento (e così è stato)… Civati, con le sue idee, mi apparve come l’unico (tra i giovani) capace di portare il PD a praticare quella politica socialdemocratica, che si limitava solo a sbandierare nelle intenzioni…è così che decisi di sostenerlo al congresso del PD… non me ne pento… rimango ancora convinto che sarebbe stato un buon Segretario… ho continuato a seguirlo anche dopo il congresso… ho condiviso il suo malessere, determinato dal vedere il partito, per il quale ti sei speso tanto, imboccare una strada completamente diversa da quella che ti aspettavi, quella della deriva neocentrista, neoliberista… non è un caso se il PD è la meta di tanti orfani berlusconiani… ho sempre auspicato che Civati non uscisse dal Partito, perché ho sempre pensato che le battaglie si fanno all’interno, anche se in minoranza, anche se da solo… ma ora mi chiedo: è giusto stare in un partito del quale non condividi nulla, che è lontano anni luce da quello per il quale ti sei battuto e ti sei speso negli ultimi anni?
Ieri dicevo ad un amico che mi trovo in grosse difficoltà quando qualcuno mi parla male del PD, non perché non sono in grado di controbattere, ma perché non riesco a dargli torto… in un partito ci stai se ci credi, se lo percepisci come una comunità di uomini e donne che perseguono lo stesso obiettivo… obbiettivo che non deve essere l’affermazione di un gruppo di potere, ma il bene comune… francamente oggi si fa fatica a percepirlo così!

Annunci

Spaghetti alle vongole veraci e cozze pelose

Gli spaghetti con le vongole è uno dei piatti che più prediligo. Non c’è ristorante di mare dove non li si possa trovare, ma, se vi devo dire la verità, spesso mi è capitato di non gustarmeli. E’ un piatto facile da preparare, ma è fondamentale la qualità del prodotto e la cura nell’esecuzione. Spesso mi è capitato che mi venisse servito un piatto con vongole decongelate, che non sapevano di niente, altre volte che si sentisse la sabbia, altre ancora che il sapore dell’aglio fosse predominante rispetto a quello delle vongole. Bisogna stare molto attenti nella preparazione. Le vongole migliori da utilizzare per gli spaghetti sono le veraci, pescate nei nostri mari. Oggi, alle vongole ho voluto aggiungere le cozze pelose e vi assicuro che il risultato è strepitoso.

Ingredienti per 4 persone: 1 kg di vongole verace, 500 gr. di cozze pelose un grosso spicchio d’aglio, un mazzetto di prezzemolo, mezzo bicchiere di vino bianco, , olio d’oliva, sale e pepe bianco.

Preparazione: pulite e lavate bene le vongole e le cozze pelose; le vongole è bene tenerle per un giorno nell’acqua e sale per far si che espellano la sabbia; in una salta pasta mettere l’olio (il fondo deve essere coperto) e lo spicchio d’aglio; fare dorare l’aglio e aggiungere le vongole, cozze pelose e mezzo bicchiere di vino bianco; pian piano che i gusci si schiudono toglierle dalla padella con una pinza e riporle in una scodella (mi raccomando non fatele cuocere molto); togliere l’aglio e fare ridurre il liquido rimasto nella padella a fuoco vivace; quando sarà evaporato quasi del tutto, aggiungere gli spaghetti che avrete fatto cuocere al dente in abbondante acqua poco salata; aggiungere un mestolo di acqua di cottura e unire le vongole e le cozze pelose

11205085_10206436244694346_2667356009476596394_n;

saltare il tutto per qualche minuto aggiustandola con il sale e aggiungendo alla fine il prezzemolo tritato.

Impiattare e spolverare con un po di pepe bianco, se desiderato. #mangiaconme

11209646_10206436244974353_9143271184460780441_n

Spaghetti con le cozze

Gli spaghetti con le cozze è un piatto semplicissimo da fare. Nel Salento ci sono diversi modi per prepararli. C’è chi li preferisce con il sugo rosso, chi completamente in bianco; io li preferisco con l’aggiunta di qualche pomodorino giallo, per intenderci quelli di “pendula” (sono quelli che si conservano per tutto l’anno appesi in luoghi freschi), che si trovano nella mia zona (io ho la fortuna di averli in casa, perché li produce mio padre). Il segreto per fare un buon piatto di spaghetti con le cozze è far trionfare il loro sapore, aggiungendo pochissimi altri elementi.

Ingredienti per 4 persone: 2 kg di cozze, un grosso spicchio d’aglio, un mazzetto di prezzemolo, mezzo bicchiere di vino bianco, dieci pomodorini gialli di “pendula” (in alternativa potete usare i ciliegini non troppo maturi), olio d’oliva, sale e pepe bianco.

Preparazione: pulite e lavate bene le cozze; in una salta pasta mettere l’olio (il fondo deve essere coperto) e lo spicchio d’aglio e i pomodorini, tagliati a metà e privati dei semini; fare dorare l’aglio e aggiungere le cozze e mezzo bicchiere di vino bianco; pian piano che le cozze si aprono toglierle dalla padella con una pinza e riporle in una scodella; togliere l’aglio e fare ridurre il liquido rimasto nella padella a fuoco vivace; quando sarà evaporato quasi del tutto, aggiungere gli spaghetti che avrete fatto cuocere al dente in abbondante acqua pochissimo salata; aggiungere un mestolo di acqua di cottura e unire le cozze, che avrete privato dei gusci (qualcuno lasciatelo per coreografia); saltare il tutto per qualche minuto aggiungendo alla fine il prezzemolo tritato.

Impiattare e spolverare con un po di pepe bianco, se desiderato. #mangiaconme

10393778_10206426176042636_7959630406253736235_n