Indovinate chi è quest’uomo di “sinistra”.

Dopo aver ascoltato un intervento alla Direzione nazionale del PD di ieri 29/9/2014, ho deciso di riportare delle frasi che questo “compagno” scriveva in un suo libro, che ho comprato e ho letto, qualche anno fa. Il suo intervento e il suo voto di ieri sono in totale antitesi con quello che pensava un po’ di tempo fa! Che cosa gli avrà fatto cambiare così radicalmente idea? Forse il fatto che prima non era nessuno ed ora è qualcuno? Ma, probabilmente, se non avesse cambiato idea non sarebbe diventato qualcuno.

Vediamo se indovinate chi è quest’uomo di “sinistra”, questo rivoluzionario, che si scagliava contro coloro che accusava di dire da sinistra cose di destra.

“…una parte non irrilevante della responsabilità per questo state di cose affonda le radici nell’indebolimento del mondo del lavoro.

Le riforme che, quasi ovunque, hanno inserito notevoli dosi di flessibilità, hanno sì in un primo momento prodotto occupazione, ma con livelli di retribuzione e di qualità del lavoro alla lunga insostenibili.

Al sopraggiungere della crisi, la disoccupazione ha ricominciato a crescere e quei lavoratori si sono trovati privi di tutele e quasi sempre anche di risparmi, impossibili da cumulare con i bassi salari degli anni ruggenti della flessibilità”.

“…persino nel lessico di alcuni leader democratici si insinuano formule e slogan mutuati dalla destra più aggressiva: il diritto a non essere licenziati senza giusta causa diventa un <<totem>> da abbattere, un <<tabù>> da infrangere.

I diritti cominciano ad essere chiamati privilegi e si afferma una peculiare concezione del riformismo, la cui caratteristica diventa quella di dire da sinistra cose di destra.

Un riformismo pronto a trovare la propria legittimazione nel sostegno a cause sempre diverse, mai davvero nuove. E soprattutto incapace di mettere in discussione i poteri che quelle cause selezionano e offrono a una politica subalterna, chiamata solo a garantire consenso e stabilità”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...