Gli avvocati del PD della provincia di Lecce non stanno a guardare

Un gruppo di avvocati del PD della provincia di Lecce, di cui faccio parte, da oltre un mese, ossia da quando l’Assemblea degli Avvocati dell’Ordine di Lecce ha indetto l’astensione da tutte le udienze civili, penali, amministrative e tributarie, si sta impegnando per dare il proprio contributo alla risoluzione dei problemi della giustizia, denunciati dall’avvocatura leccese.

In questo periodo, si sono susseguiti diversi incontri, alcuni di noi hanno partecipato alla manifestazione organizzata dall’avvocatura a Roma, abbiamo cercato ed ottenuto il coinvolgimento dei parlamentari del PD Teresa Bellanova e Salvatore Capone. L’impegno di tutti noi è stato massimo, così come quello dei nostri Parlamentari, che hanno ascoltato le motivazioni dell’agitazione (l’On. Salvatore Capone si è incontrato con il Presidente del consiglio dell’Ordine Raffaele Fatano) e si sono fatti portavoce di questo disagio con il Ministro alla Giustizia, facendo si che si addivenisse ad un incontro tra i rappresentanti dell’Ordine di Lecce e quelli del Ministero.

Ma non ci siamo fermati a questo, sabato 22 Marzo, in un incontro presso la sede del coordinamento provinciale del PD, abbiamo elaborato un documento-lettera e di concerto con i rappresentanti della Segreteria provinciale, abbiamo rivolto ai Nostri rappresentati politici ed istituzionali una richiesta, affinché si assumessero dei formali impegni su alcune nostre proposte e su altre che verranno in futuro.

Vi riporto il testo integrale del documento-lettera inviato.

AGITAZIONE AVVOCATURA LECCESE

 Egr. Dott. Matteo RENZI – Segretario Nazionale PD

Gent.ma On. Avv. Alessia MORANI – Responsabile Giustizia Segreteria PD

Gent.ma On. Teresa BELLANOVA

Egr. On. Massimo BRAY

Egr. On. Salvatore CAPONE

Egr. Dott. Sandro Favi – Forum Giustizia PD

Come a Vostra conoscenza l’Avvocatura Nazionale, in generale, e quella Leccese, in particolare, stanno attraversando una fase delicatissima che ha indotto gli organismi preposti ad assumere forti iniziative di protesta, non certo per meri interessi corporativi, essendo in gioco, da un lato, la dignità ed il futuro di una professione, unica ad aver rilevanza costituzionale, e, dall’altro, il diritto per il cittadino, indipendentemente dalla possibilità economica, di accedere alle aule di giustizia per difendere i propri diritti o quelli ritenuti tali (perché in una democrazia anche quest’ultima ipotesi è sintomo di civiltà).

RITENUTO

  • Che i provvedimenti legislativi approvati in questi ultimi anni hanno introdotto nell’Ordinamento filtri di ammissibilità, decadenze, inammissibilità, aumenti spropositati dei costi (moltiplicandoli nel corso del processo) per l’accesso e per i ricorsi in Cassazione e in Appello, riduzione dei compensi nella difesa dei non abbienti, che sviliscono la funzione difensiva e impediscono, di fatto, l’accesso alla GIUSTIZIA ad una larga fascia di cittadini;
  • Che il Governo, con gli interventi varati dal Consiglio dei Ministri in data 17/12/2013, proseguendo sull’errato presupposto che i ritardi nella giustizia civile possano essere risolti con misure dirette a scoraggiare l’accesso alla Giustizia, ha previsto:

o   la possibilità per il giudice di decidere la causa attraverso la c.d. sentenza breve, rimettendo alle parti la scelta di richiedere (a pagamento) la motivazione estesa al fine di verificare l’eventuale sussistenza di motivi di impugnazione;

o   La responsabilità solidale dell’Avvocato in caso di condanna per lite temeraria, circostanza che potrebbe impedire l’introduzione di tutte quelle azioni che, sulla base di precedenti giurisprudenziali difformi, potrebbero apparire prima facie infondate e che rappresenta una sanzione per il comportamento dell’Avvocato piuttosto che una misura per assicurare celerità o efficienza al processo;

DATO ATTO

  • Che le ragioni della protesta dell’Avvocatura Leccese sono già state portate all’attenzione dei Parlamentari locali e del Responsabile Giustizia presso la Segreteria Nazionale del nostro Partito;
  • Che gli On. Teresa Bellanova e Salvatore Capone, facendo propri i motivi dell’agitazione in atto, hanno provveduto a rappresentarli al Ministro della Giustizia, ottenendo dallo stesso una disponibilità di massima al dialogo;

SI CHIEDE

  1. l’impegno formale del PD AD IMPEDIRE CHE le disposizioni contenute nel Ddl licenziato dal Consiglio dei Ministri in data 17/12/2013, con specifico riferimento alle misure evidenziate in premessa, TROVINO DEFINITIVA APPROVAZIONE in Parlamento;
  2. la disponibilità a recepire quelle proposte che verranno dal tavolo tecnico costituito dagli Avvocati iscritti al Partito Democratico della provincia di Lecce, anche di concerto con altre rappresentanze di categoria, che siano di salvaguardia dell’impegno e del lavoro degli operatori del settore e, soprattutto, del diritto alla giustizia di tutti i cittadini.

Lecce, 22/03/2014

Le prime risposte non hanno tardato ad arrivare: quella dell’On. Salvatore Capone, che ha dichiarato: «Alla complessità della vertenza portata avanti dagli avvocati leccesi non intendo personalmente, né intendiamo come delegazione parlamentare del Pd, sottrarci, perché siamo convinti, e non da ora ma dal primo momento, che la riforma della giustizia deve saper contemplare le diverse posizioni e i differenti punti di vista. Solo così, peraltro, potremo giungere a quella giustizia giusta che anche gli avvocati chiedono»; quella dell’On. Alessia Morani – Responsabile Giustizia Segreteria PD che ha dichiarato: «… credo di potervi rassicurare circa la cancellazione delle norme che riguardano la motivazione a pagamento e la responsabilità solidale dell’avvocato in caso di lite temeraria. Su questi punti si è impegnato il ministro Orlando. Inoltre, stiamo predisponendo alcuni interventi per semplificare la giustizia civile. Vi saluto cordialmente».

E’ ovvio che non ci si accontenta di quanto fin’ora fatto e delle risposte ricevute, bisogna continuare questa lotta a difesa del diritto alla GIUSTIZIA, con maggiore impegno e determinazione, cercando di coinvolgere altri colleghi e cercando di sensibilizzare il più possibile l’opinione pubblica, finché non si vedranno risultati tangibili!
Vi terrò informati degli sviluppi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...