Aspettando la Direzione nazionale del PD

…vorrei tanto scrivere un articolo sulla situazione politica che l’Italia sta vivendo in questi giorni, ma, giuro, ogni volta che ci provo, mi blocco…mi viene una sorta di volta stomaco che non mi consente di scrivere più di due righe.
E sia ben chiaro non sono a corto di idee o di pensieri…anzi, nella mia mente se ne stanno accavallando tanti, con una velocità pari alla velocità con la quale il Segretario del PD Renzi cambia la sua posizione ogni giorno. Infatti ogni volta che credo di aver raggiunto una convinzione su quello che farà il Segretario del Pd, sono costretto a cambiare idea dopo qualche minuto. Una cosa è certa, è un abile depistatore, perché, credo, che le sue dichiarazioni siano scientifiche, finalizzate ad un disegno politico che ha in mente chissà da quanto tempo; e guai se così non fosse: significherebbe che è schizofrenico!

Probabilmente, non riesco a scrivere, perché entro in conflitto con me stesso! Da un lato sento forte il desiderio di dire la mia sulla vicenda del rimpasto di governo, della staffetta tra Letta e Renzi, della legge elettorale, ma dall’altro mi freno ripetendo a me stesso che questi argomenti sono “stronzate”, alle quali chi ogni giorno è costretto a fare i conti con la vita reale non è minimamente interessato.
Come faccio a parlare dei giochi di palazzo, a cui i mezzi di informazione stanno dando tanto spazio, sapendo che è stato pubblicato, ieri, un rapporto dell’ISTAT, che come direbbe Antonio Conte (allenatore della juventus), è “AGGHIACCIANTEEEE SIGNORI MIEI”!?
Come faccio a parlare dell’opportunità o meno di andare al voto, o dell’opportunità o meno che Renzi subentri a Letta alla guida del governo, quando so’ che il 25% delle famiglie italiane vivono in disagio economico, che il PIL italiano risulta inferiore a quello medio dell’Ue a 27 membri.
Come faccio a commentare le vaghe, vaghissime, intese, alle quali gli equilibristi della politica ci stanno abituando, quando so’ che il tasso di disoccupazione giovanile in Italia ha raggiunto il livello più elevato dal 1977, al 35,3 per cento!
Come faccio a parlare di legge elettorale e degli accordi e accordicchi sottostanti, quando so’ che la pressione fiscale sta toccando livelli record, senza che ne consegua un miglioramento dei servizi e della qualità della vita, che anzi peggiora giorno dopo giorno.

Dunque, rinuncio a commentare e a fare qualsiasi tipo di analisi riguardante gli avvenimenti politici di questi giorni…almeno per oggi…non ce la faccio proprio.

Domani è un altro giorno, e sono sicuro che la Direzione nazionale del PD mi costringerà a parlare delle “stronzate”. P.S. scusate la volgarità di qualche mio termine (per oggi concedetemelo)!

Annunci

4 pensieri riguardo “Aspettando la Direzione nazionale del PD

  1. purtroppo la situazione attuale è disastrosa e mi credi che quando ne parlo o seguo certe trasmissioni alla televisione dove tutti predicano e al momento di concretizzare si tirano indietro. Ieri ho seguito un po’ Ballarò ma quando sento parlare di vitalizi sostanziosi che vengono presi in ” giovane età” e a me hanno spostato ancora di un anno la pensione (nel ’16 ) spaccherei il televisore. Non capisco cosa fanno di tanto grande per meritare stipendi così alti. I nostri ” cervelli” che fanno qualcosa per l’umanità se ne vanno all’estero e loro qui a parlare del nulla.
    Mio figlio che è laureato da 9 anni in Architettura lavora ad Haiti. Lì servono gli architetti in Italia pare di no. Mah!

    1. …è questo il disaggio che oggi ho voluto rappresentare… siamo ormai un Paese paralizzato, che non genera prospettive…una sorta di museo impolverato, che ci si affanna a tenere aperto. é uno stato che va rivoluzionato, ma proprio quei cervelli che potrebbero farlo…li costringiamo ad andare via!

      1. sai cosa mi impressiona più di tutto, l’immobilità delle persone, ma anche dei giovani stessi. Stanno lì, fermi ad aspettare. Io insegno e ricordo che per ottenere qualcosa ho fatto le mie battaglie; ora ti dicono” tanto a cosa serve”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...